RICERCA

NOME
PREZZO -
CITTÀ
STANDARD
 

nouvelles


Theth

Theth e un bel villaggio nel nord dell'Albania, che si trova nelle montagne del Nord fonti albanesi nella zona del fiume Shala nel Parco Nazionale di Thethi. La leggenda narra che Theth è stata fondata 400 anni fa da 6 fratelli. Village si trova in un'ampia valle di montagna circondata da montagne ad un'altezza di circa 700 metri n.p.m ed è considerato uno dei più precipitato è stato isolato in Europa. Theth porta a quasi 25 km di lunghezza e tortuosi strada sterrata che in periodi invernali, completamente invalicabili (cumuli di neve e valanghe).

Agli inizi del secolo XX. scrittore secolo inglese, pittore e un viaggiatore Edith Durham (1863-1944) in visita nei Balcani affascinato dal folklore e costumi della popolazione albanese. Negli anni 1912-1913 ha lavorato come volontario in ospedali nord dell'Albania. Durham descritto come Theth villaggio distaccata da tutto il mondo, che consiste di circa 180 case, dove poca forza gjakmarrja che è sanguinosa vendetta del clan -. Personalizzato praticata nel territorio dell'Albania, in conformità con la legge del tradizionale albanese Kanun.
Kanun come la legge è stata abolita a metà degli anni '20. secolo durante le riforme in Albania. Revived in forma rudimentale negli anni '90 paradossalmente, Theth ha una struttura chiamata torre di isolamento (Kulla e ngujimit), che un tempo serviva come luogo di rifugio per l'autore del reato di omicidio o la mutilazione di una punizione del solito sanguinosa vendetta.
Theth problema è lo spopolamento. Le famiglie che risiedono in gran parte sono rimasti in vigore solo nei mesi estivi. La comunità locale ha provveduto a turisti di interesse dentro e fuori del paese è uno dei principali centri del turismo di montagna in Albania. Per gli escursionisti che aspettano un paio di sentieri ben segnalati di varie difficoltà. Il più difficile a causa della lunghezza e l'orientamento del sentiero che porta alla cima Cresta del Lago (2694 m slm) - la vetta più alta delle Alpi albanesi.

Parco Nazionale Thethit, che si trova nel villaggio di Theth, fondata nel 1996., copre una superficie di 2.630 ettari. I motivi sono oggetti geologici e naturali interessanti. percorso rosso dal centro del paese conduce alla cascata Grunas 30 metri di altezza, piene di acqua anche in piena estate. L'acqua è gelida - proviene da, tra gli altri, neve residua in alta montagna - e cristalline. Grunas canyon ha una lunghezza di circa 2 Km. E la larghezza da 3 a 40 m, profondità fino a 60 metri in alcuni punti. Un altro punto forte del parco è Blue Eye (Blue Eye) sul fiume Nera (Drini i zi), alimentato con acqua da scioglimento della neve persistente in montagna. E 'il risultato di erosione delle rocce come un risultato della pressione dell'acqua. Ha una profondità di 5 metri. Intorno all'occhio sono piccole piscine e piccole cascate.
Per migliorare le infrastrutture turistiche esistenti nella regione e il suo sviluppo sono svolte due progetti. Parco della Pace nei Balcani, un progetto per creare un parco lungo i confini, tra cui l'Albania, il Montenegro e il Kosovo. Supporta anche il ultimi anni, il turismo sostenibile, che non comprometta la biodiversità circostante Theth. Sfida albanese è un progetto creato da un gruppo di appassionati di viaggi provenienti dalla Repubblica Ceca, che ha incantato la bellezza delle Alpi Alban ha deciso di aiutare lo sviluppo del turismo in queste aree. Hanno organizzato la spedizione, il cui scopo era di determinare i sentieri di montagna, restauro della chiesa distrutta e la costruzione del ponte nel villaggio di Curran EPERM, e la creazione di strutture turistiche lì. Fornire un adeguato numero di turisti è l'unica fonte affidabile di reddito per gli abitanti del luogo, che proteggere il villaggio da spopolamento totale. Curr EPERM è situata in una valle, tagliato fuori dalla diga di civiltà e le montagne senza nome, con un'altezza di circa duemila metri sopra il livello del mare, Il progetto è stato la costruzione di un ponte aggiuntivo nella vicina valle del Theth, permettendo l'accesso a una delle cascate più visitati in Albania - Gurans cascata.

 

Parco Nazionale di Valbona

Si trova al centro delle Alpi albanesi, circa. 25 km a nord-ovest della città Bajram Curri e copre una superficie di 8000 km2, che copre la valle del fiume omonimo. La regione ha le condizioni ideali per gli sport invernali - lo spessore medio del manto nevoso è di 94 cm fino a 220 cm. Valbona Oltre alle piste e boschi di montagna, le numerose cascate e grotte.
Il fiume Valbona (lunga 50,6 km), scorre dalla vetta più alta delle Alpi Dinariche creando una bella e profonda valle, una delle maggiori attrazioni turistiche in Albania. E 'ancora selvaggia e poco visitata dai turisti posto. Con il nuovo manto di asfalto in tutta la valle che consente l'accesso sicuro in auto, si può godere le alte pareti di roccia delle cime più alte delle montagne Północnoalbańskich, osservare numerose cascate e attingere l'acqua dalle sorgenti. La valle è poco più di 24 km, il punto più basso è la gola di roccia ad un'altezza di circa 400 metri sopra il livello del mare nei pressi di Bajram Curri. Nel Valbona per l'insediamento Rrogam effettuato strada alveo roccioso lungo un'altezza di circa 1.090 metri sul livello del mare, che inizia l'inizio del percorso a piedi fino al passo Qafa e Valbona Theth 1815 metri e sul lato opposto del passo.

Elenco dei castelli in Albania:

1. Castello di Ali Pasza  Butrinti
2. Castello di Badhra
3. Castello di Bashtova
4. Castello di Berat
5. Castello di Borshi
6. Castello di Drishti
7. Castello di Durres
8. Castello di Elbasan
9. Castello di Grezhdani
10. Castello di Gjirokastra
11. Castello di Kaninë
12. Castello di Kardhiqit
13. Castello di Krujë
14. Castello di Lëkurësi
15. Castello di Lezhë
16. Castello di Libohovë
17. Castello di Margellici
18. Castello di Peqinit
19. Castello di Petreli
20. Castello di Pogradecit
21. Castello di Porto Palermo
22. Castello di Prezë
23. Castello di Rodon
24. Castello di Rozafat  Shkodra
25. Castello di Shtëpëzës
26. Castello di Skela
27. Castello di Skrapar
28. Castello di Tepelenës
29. Castello di Tirana
30. Castello di Tujanit
31. Castello di Vokopola

 

 

Parco Archeologico Albanese

Finiqi

La città si trova nel sud-ovest dell'Albania, circa. 8 km ad est di Saranda e 20 km dal confine con la Grecia. Nei tempi antichi era il centro della vita politica e culturale Chaonów tribù greca. Le fonti antiche citano la ricchezza della città nel periodo ellenistico tra l'III-II a. C. Ulteriore sviluppo della città durante la subordinazione dell'Impero Romano. Tra le mura di trattato è stato firmato Finiqi porre fine alla guerra e macedone.
In Finiqi ora è possibile vedere parti delle mura, i bastioni che hanno uno spessore di 3,6 m la guardia contro gli attacchi Iliryjczyków, teatro, terme romane, chiesa bizantina.

Lezha

Situato nel nord-ovest dell'Albania, la strada principale da sud al Shkodra Durazzo e Tirana. È abitato da tempi illirici, circa secolo 8 in. AC Ufficialmente, però, la città è stata fondata agli inizi del IV secolo. AC come Lissos. Nella. AC III Macedoni conquistarono la città, e più tardi i Romani. Per tutto il tempo la città aveva una posizione importante a causa della sua stretta Portare il vostro importante porto sull'Adriatico.
I momenti più importanti per Lezhy, però, è venuto nel Medioevo. Alla fine del XIV secolo. Hanno preso il controllo della città veneziani. E 'stato nel 1444 a Lezha Skanderbeg Albanese legato con Lezhy League, un'organizzazione combattendo i turchi -. Poi Lezha era ancora sotto il dominio di Venezia. Ciò che è più importante per la storia e l'albanese - è stato qui che Skanderbeg fu sepolto - nella ex cattedrale di San .. Nicola, poi trasformata in moschea dai Turchi. La moschea è stata distrutta dalle autorità comuniste dell'Albania dopo la seconda guerra mondiale. Nel 1981. Sulle sue rovine è stata aperta Skanderbeg mausoleo.
La città è dominata fortezza nel luogo in cui è stato istituito il primo insediamento umano. Per sono sopravvissuti qui estratti da praticamente tutti i periodi della storia. A partire dai bastioni del V a. C., per antica acropoli di IV / III. AC Accanto alle antiche rovine nel IX secolo. Hanno costruito la prima fortezza. E 'ampliato nel XIV secolo. Veneziani e poi il sultano turco Solimano I, dopo la sua vincita da parte dei Turchi nel 1478.

Shkodra

E 'una delle città più antiche di Albania e nei Balcani. Le più antiche tracce di soggiorno umana a Scutari trovate sulla collina del castello, dove spiccano oggi i resti di una fortezza e provengono dalla prima età del bronzo, circa 2000 anni prima di Cristo Un po 'più di mille anni più tardi si stabilirono qui gli Illiri.
Nel secolo V / IV. BC E 'iniziato la costruzione del primo forte sulla collina, e la città è cresciuta in forza, battendo anche le proprie monete (III. AC). E 'stato chiamato poi Scodrinon. All'inizio del II. AC E 'stata anche la capitale del regno dell'Illiria. Nell'anno 168. aC Romani è stato andare in l'Impero Romano. Nei tempi di Diocleziano (III.) È diventata un importante centro della regione, che interseca importanti vie commerciali.
Circa. XI., La città divenne parte del regno di Zeta, inferiore all'età dei regni esistenti in questi settori. Alla fine del XIV secolo. I Veneziani presero il potere, cambiando il suo nome al Scutari italiana e la costruzione di una fortezza sulla collina di nuovo. Nel XV secolo. Scutari era nella zona di influenza di Skanderbeg, e insieme ad altre città (Kruje, Lezha) ha difeso con successo contro i turchi. Nel 1479., Dopo 7 mesi di assedio da parte dell'esercito di un centinaio di migliaia di sultano Mehmed II il Conquistatore, 1600 letti presidio fortezza si arrese la città. I Turchi distrussero la città, ma sta lentamente tornando in auge, che nel XVII secolo. Anche diventare la capitale del Sangiaccato (unità amministrativa nello stato turco).
Il rapido sviluppo della città ha avuto luogo agli inizi del XIX secolo., Principalmente a causa della espansione del commercio. Formata numerosi negozi di artigianato e bazar. Scutari aveva allora circa. 50.000. residenti. Nella metà del XIX secolo. È stato istituito nell'ufficio di Arcivescovo. Poi anche a causa del cambiamento del fiume (e quindi le condizioni per la difesa della città), la fortezza fu abbandonata come inutile.
L'attrazione principale è il castello di Rozafa Shkodra.

Butrint

Butrint è stata costruita nel XII  aC, anche se la città si sviluppò nel VII a. aC e il VI sec. aC Era già un importante centro portuale e commerciale. Butrint in seguito divenne un importante centro di culto del dio Asclepio greca ed era circondato da un muro.secolo
Nel III secolo aC città Butrint diventa alleata con l'impero romano. 48 r. AC la città è visitata da Juliusz Cezar se stesso, e il suo successore Oktawian agosto in forte espansione della città, e le mura della città, che quasi il doppio della sua lunghezza.
I primi secoli della nostra era è la fioritura di picco della città, che si conclude nel terzo terremoto del secolo. Anche se la città è stata ricostruita dopo di lui, ma non è più tornato al suo antico giorni di gloria, e gradualmente, nel corso dei secoli, il wyludniało.
Butrinto divenne un importante centro cristiano, e nel quinto. Raggiunto il rango di sede vescovile. Nel IX secolo è venuto sotto il dominio di Bisanzio, e nel XIV secolo fu acquistato dai veneziani per difendere l'isola di Corfù. Alla fine del XVIII secolo. Butrinto ha vinto le truppe francesi, ma furono ben presto espulso da Ali Pasha di Tepeleny. Intorno a questo periodo, tuttavia, Butrint è stata completamente abbandonata dai residenti che non sono mai tornati.
Oggi è la più grande attrazione di Butrint archeologici in tutta l'Albania dal 1992. iscritto sul UNESCO World Heritage List.
I monumenti più importanti di Butrint:

  • le rovine del santuario di Asclepio IV a. C.e rovine del teatro greco (poi trasformato in romano) con la. aC III
  • grande basilica cristiana, paleocristiana chiesa del VI secolo.
  • terme romane del II.
  • battistero con mosaici del VI secolo.
  • porte della città (tra cui Porta del Leone, conservato in condizioni quasi perfette)
  • Akropolis abitate da VIII. aC
  • castello medievale XIV veneziano.

Byllis

L'antica città, ora in rovina. E 'stata la più grande città nel sud della Illiria, al confine tra Illiria e dell'Epiro. Antichi Byllis voluti 30 ettari in cima a una collina situata ad un'altezza di 524 m sul livello del mare Mura della città aveva una lunghezza di 2200 metri, l'altezza di 8-9 metri e sei porte separati sorvegliato da torri. Byllis, essendo entro i limiti della città greckojęzycznym Illiria ed Epiro, aveva un suo stadio e teatro nel periodo ellenistico. In epoca romana Byllis ha cominciato a deteriorarsi fino alle soglie del Medioevo è stato ridotto per caratterizzare solo la sede vescovile titolare della Chiesa cattolica, in aggiunta, spesso in combinazione con Apollonia, un altro antico centro situato nell'odierna Albania.
Stefano di Bisanzio, lo scienziato greco e erudito al VI secolo dC, descrisse le origini leggendarie della città. Doveva essere fondata da veterani della guerra di Troia, e anche un discendente della Achille. Questo è stato poi riflette nelle monete greche coniate sul posto.


Antigonea

Una città con una breve 150 anni di storia. Si formò in cima circa 600 m sul livello del mare, di 35 ettaro. Fondata da re Pirro dell'Epiro (319-272 r. AC) in onore della moglie di Antigone. Nell'anno 198. aC I Romani sconfissero il re Filippo l'esercito macedone e ha preso la vendetta sulla città macedoni saccheggi favorevole e bruciarli. Questo destino anche Antigonea. La città non è mai stata ricostruita.
Gli scavi condotti da archeologi albanesi negli anni 1960-1980 nei pressi del villaggio moderno di Saraqinishte hanno portato all'identificazione di una città fortificata Antigonea. Abbiamo scoperto alcune torri meravigliose e cancelli, statue di bronzo Sfinge e Poseidone, monete di bronzo coniate in varie città.

Apolonia

E 'stata fondata da coloni greci provenienti da Corinto e Corfù in poi Illiria, sulla sponda destra del fiume Aous, Vjosë presenti, nell'anno 588. aC Aristotele (384-322 r. AC) pensava Apollonia, per esempio, l'efficienza del sistema oligarchico introdotto dai discendenti dei coloni greci. La città divenne ricca grazie al commercio degli schiavi e prodotti agricoli locali, nonché i redditi dal grande porto, che è già al tempo di Aristotele era in grado di accettare e il supporto fino a 100 navi contemporaneamente. monete Apollonia battimento ben accetti anche lontano da esso. Per un tempo apparteneva ai domini di Pirro (319-272 r. AC) re dell'Epiro, dall'anno 229 aC E 'stato sotto il controllo della Repubblica Romana, e nell'anno 148. aC E 'entrata a far parte della provincia romana di Macedonia. Il crollo e lo spopolamento della città cominciò nel III secolo dC dopo il terremoto, che ha causato insabbiamento del porto e sostituire gradualmente i suoi dintorni in una palude malarica. Situato a solo una piccola comunità cristiana, che si trova su una collina nella vicina Ardenice costruita una chiesa e il monastero di Santa Maria.
Apollonia è stato nuovamente scoperto nel XVIII secolo. Ma la ricerca archeologica, l'austriaco prima, e più tardi i francesi, è stato solo alla fine della prima guerra mondiale e negli anni tra le due guerre. Hanno continuato in Albania comunista, ma molti siti ancora non sono stati testati. Oggi è una riserva archeologica, che è la parte più importante di antico anfiteatro ben conservato -. Odeon e un frammento (facciata con colonne), eretta a cavallo I e II secolo dC il Tempio di Artemide. Inoltre, sono conservati i resti del palazzo console, la biblioteca e l'arco di trionfo. E a distanza da loro, su un pendio, costruita nel XIII secolo il monastero bizantino e una piccola chiesa -. Ora un museo.

Amantia

La capitale della tribù illirica di Amantes dell'Epiro. E 'stata fondata nel V secolo. AC e coperto un'area di circa. 13 ettari. Amantia occupava un'importante posizione difensiva nella valle del Vjosa. La città era circondata da un muro di lunghezza di circa. 2.100 metri, aveva un grande forte con due porte e torri difensive. Aveva la sua acropoli e il tempio dorico dedicato ad Afrodite. I monumenti meglio conservati nello stadio dovrebbero Amantii III. AC 60 x 12,5 m, che può ospitare 4.000 persone.